“…SCURZOLENGO…”

Inaugurata con i bambini

L’area verde “Albero Gemello”

Essenze di ciliegio e altre varietà autoctone nella nuova area verde «Albero gemello». Oltre cento persone sabato hanno partecipato all’inaugurazione dello spazio in regione Costa, coinvolgendo Comune (sindaco Gianni Maiocco), Pro loco (presidentessa Luisa Depanis) e Fondazione Albero Gemello di Torino col presidente Alberto Testa. È stata scoperta la targa che ricorda chi ha contribuito alla realizzazione, oltre ai volontari che hanno curato i lavori: Ivo Orlandi, Bruno Franco, Fortunato Rossi, Giannino Perissinotto, Giorgio Boano, Piero Verrua e Claudio Molinatto.

“…I Secolari Torinesi…”

Ognuno avrà il suo “Albero gemello”

Sabato il verde vi metterà di buonumore

Ogni bimbo ha il suo albero gemello. Che sia rosa o azzurro, ogni fiocco regala a Torino un pò di verde e ossigeno. Ed è proprio su questo che si basa la Festa dell’albero, che sabato celebrerà i «secolari torinesi» con un pizzico di magia. Fra i protagonisti della festa, alle 17:30 nell’auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale Universitaria, in piazza Carlo Alberto 5/A ad ingresso gratuito, ci sarà infatti Rodolfo Marasciuolo, l’artista che in simbiosi con il Verde Pubblico del Comune dal 2006 crea le aiuole opere realizzate esclusivammente con materiali di riciclo, integrando di poesia tanti angoli della città. A organizzare l’evento è la Fondazione Albero gemello, che favorisce attività di solidarietà sociale a tutela dell’ambiente. A presiederla è il dottor Alberto Testa del Regina Margherita, che racconterà come «il verde fa bene alla salute» per poi lasciare spazio all’intrattenimento. Alessandra Comazzi presenterà l’albero più famoso del mondo (l’abete di Natale), ci saranno le «Musiche del verde» di Roberta Bracciolo e Fabio Gorlier e le piccole voci del Coropò, dirette da Maria Silvia Merlini e Eleonora Siciliano.

[N. PEN.]