La Fondazione: Vision e Mission

L’idea nasce a fine anni ’90 in un nido di pediatria con il desiderio di stabilire un filo diretto tra l’ambiente e la nascita quale massima espressione della natura.

L’Albero Gemello è dedicato a mia mamma, Teresa Borsotti, per ricordarla in un momento felice qual è la nascita di una nuova vita

Alberto Testa, Presidente Fondazione l’Albero Gemello Onlus

Nel 2012 l’idea prende corpo con la costituzione della Fondazione Albero Gemello Onlus e oggi opera a tutto campo della progettualità ambientale quale interlocutore delle istituzioni e della società civile.

Vision

L’albero sopravvive a noi proiettandoci così verso il futuro, dando un senso di immortalità all’esistere quotidiano. Trascendere noi stessi, recuperare una valenza, vivifica di senso aperta verso l’alto e lasciare un segno di noi, un segno distintivo che ci renda ricordabili.

Sul piano delle opere ciò si traduce in un adagio che recita: “Con te respira il mondo”.

Sul piano teleologico, la finalità è sostenuta da un credo che pone in primo piano l’importanza, per la collettività, di accrescere la cultura per l’ambiente, ponendo al centro della ricerca di scopo il primato del bene comune, quale autentica espressione della immanente dimensione etica e dei valori.

Mission

L’intento e l’obiettivo dell’albero gemello è quello di focalizzare impegno e azioni alla promozione e alla creazione di un legame specifico tra l’evento di una nascita e il connesso atto di piantare un albero.

È dall’intreccio fra queste due manifestazioni del mistero della vita che si genera una connessione tra uomo e natura.